HAI DIFFICOLTA’ A DIMAGRIRE? SCOPRI 5 ANEDDOTI CHE AIUTERANNO IL TUO METABOLISMO A RISVEGLIARSI

Oggi ho deciso di trattare il tema “Metabolismo” perchè sempre più donne sono esauste del fare “diete” che non portano ad alcun risultato e……finiscono per recuperare il peso perso, in qualche caso con gli interessi.

Anche a te è capotato di “metterti a dieta”, ma dopo l’entusiasmo iniziale i Kg di troppo erano sempre là?

Spesso, pur rispettando una dieta sana e seguendo un corretto stile di vita, non riusciamo a dimagrire, anche se ci eravamo prefissati di perdere solo un paio di chiletti.

Nonostante facciamo di tutto per bruciare  i grassi in eccesso , nonostante tutti gli sforzi, i sacrifici e le cure particolari che dedichiamo a noi stessi e al nostro benessere, sembra che arrivati a un certo punto il nostro corpo tenda a “bloccarsi” e a non collaborare più.

Questo spiacevole effetto può essere dovuto ad un cattivo funzionamento del metabolismo, un fattore imprescindibile nella perdita di peso.

Bisogna innanzitutto evidenziare che non esistono

  1. integratori o pillole particolari,
  2. diete lampo che promettono di perdere 3kg in 3 giorni,
  3. oppure altre soluzioni miracolose per accelerare l’attività del metabolismo e quindi dimagrire più facilmente e velocemente.

La soluzione va cercata unicamente nello stile di vita sano, che deve prevedere una dieta variata e bilanciata, oltre che una regolare attività fisica. Tuttavia può essere utile seguire alcune regole nutrizionali per fare in modo di risvegliare un metabolismo lento, scopriamo quali.

Ma cos’è il metabolismo e come funziona?

Metabolismo è un termine che definisce l’insieme delle reazioni chimiche che avvengono nel nostro organismo per trasformare il cibo, introdotto con l’alimentazione, nell’energia necessaria per far funzionare correttamente le cellule del nostro corpo. Si tratta di una funzione vitale per numerosi processi fisiologici essenziali, che spesso viene chiamata in causa nella gestione del peso.

Quando si parla di metabolismo è fondamentale definire anche quello di tipo basale, il dispendio e il fabbisogno energetici per poter capire meglio come funziona il nostro organismo.

Diversi sono però i fattori che possono influenzarlo:

  • età, in quanto si riduce con il passare degli anni
  • sesso, poiché è maggiore negli uomini
  •  peso e altezza, perché una maggiore superficie corporea implica un aumento dell’attività metabolica

massa magra, in quanto i consumi energetici sono da attribuire principalmente all’attività e quantità della massa magra dell’organismo.

Il metabolismo basale incide per circa il 65-75% sul dispendio energetico e i fattori che possono modificarlo sono:

  • stress emotivi
  • disordini ormonali (Iper e ipotiroidismo)
  • innalzamento della temperatura corporea
  • temperatura ambientale
  • stato nutrizionale
  • alcuni medicinali, per esempio i farmaci sedativi rallentano l’attività metabolica
  • condizioni fisiologiche, come la crescita, la gravidanza

Ma quindi esisterà un modo per poterlo risvegliare?

Certo che SI, oggi ti svelerò 5 aneddoti utili per dare al tuo metabolismo la giusta “scossa”

  1. Bevi abbastanza acqua , poiché è in grado di attivare i meccanismi metabolici della termogenesi.                L’effetto dell‘ acqua ul metabolismo è di breve durata, per questo motivo la raccomandazione è di berne almeno 2 litri al giorno distribuiti equamente durante la giornata. Insieme ad un abbondante apporto di acqua, si consiglia di consumare 2 porzioni di frutta e 3 di verdura al giorno, in modo che gli antiossidanti contenuti in questi alimenti favoriscano l’eliminazione di tossine che si accumulano nell’organismo a causa di inquinamento, come il fumo attivo e passivo, conservanti e sofisticazioni alimentari.                                              Se si fa fatica a bere acqua, sono ammessi anche tè, tisane e infusi preferibilmente non zuccherati.
  2. Preferisci i carboidrati complessi associati alle fibre , per esempio pasta e pane di farinaintegrale, orzo, farro ecc., mentre è sconsigliato l’eccessivo consumo di zuccheri semplici soprattutto la sera (zucchero, miele, marmellata ecc.). Un eccesso di carboidrati ad alto indice glicemico favorisce infatti l’accumulo di tessuto adiposo e potrebbe causare, nel lungo termine, l’insulino-resistenza. Tale condizione tende a ridurre l’attività metabolica e la termogenesi alimentare
  3. Consuma alimenti ricchi di iodio. Salvo diversa indicazione medica, come nel caso dell’ipertiroidismo, consumare alimenti ricchi di iodio favorisce il buon funzionamento del metabolismo: pesce e crostacei, in particolare, ne sono molto sono ricchi, aiutano la funzionalità tiroidea e, di conseguenza, possono favorire anche l’attività metabolica. Lo stesso risultato si ottiene anche con gli alimenti piccanti , che contengono alcune sostanze che possono determinare, seppur temporaneamente, l’aumento dell’attività metabolica. Anche altri alimenti come il caffè e il cioccolato possono incrementare leggermente l’azione del metabolismo, tuttavia vanno consumati con moderazione poiché il loro consumo eccessivo può determinare effetti negativi sulla salute: agitazione, nervosismo, insonnia nel caso del caffè, aumento di peso nel caso del cioccolato.
  4. Mangia lentamente. La prima digestione avviene proprio nella bocca: se si mangia troppo velocemente, gli alimenti non vengono masticati correttamente, le difficoltà digestive aumentano e si ingoia aria che causa del gondiore addominale. Questo processo rallenta l’azione del metabolismo, che dovrà sopperire a delle richieste energetiche maggiori per la digestione laboriosa. Si consiglia pertanto di fare circa 40 masticazioni a boccone e di consumare i pasti in non meno di 20 minuti.
  5. Evita di digiunare. Una restrizione calorica eccessiva è del tutto controproducente, infatti questo atteggiamento tende a ridurre l’attività metabolica come meccanismo di difesa dell’organismo che diminuisce il dispendio energetico e aumenta la capacità di assorbire i nutrienti contenuti nei cibi (capacità sviluppata nel tempo per resistere ai periodi di carestia). Se ci si abitua a consumare di meno poiché viene introdotta energia in quantità inferiore a quella richiesta dall’organismo, per esempio consumando un pranzo a base di sola frutta, anche solo un piccolo sgarro alimentare sarà subito immagazzinato e diventerà molto più difficile da eliminare.

Detto ciò, se pensi che  sia ancora possibile dimagrire in salute, senza stare a pesare ogni cosa, e sopratutto senza essere ossessionati dal numero che riporta la bilancia, allora questa potrebbe essere la volta buona.

Al Centro Med siamo specializzati in dimagrimento e rimodellamento corporeo.

Vieni a scoprire perchè con centro med è possibile dimagrire in salute

Chiamaci e prenota il tuo Welcome Loseweight a soli 47€, il trattamento di diagnosi che ti consentirà di sentirti subito più leggera e motivata.

Sarai trattata come una vera regina.

Ti aspettiamo

Centro Med, via Roma 5  Avella T.0818251535

#dieta #dimagrimento #metabolismo #metabolismolento #loseweightprogram #avella #nola #avellino #riattivareilmetabolismo #cellulite #adoiposità #dietista #nutrizionista

Recommended Posts
Live Chat

Contatta la Dott.ssa Pulerà

Not readable? Change text.

Start typing and press Enter to search