TI SVELO 5 TRUCCHI PER COMBATTERE LA BATTAGLIA CONTRO IL GRASSO ADDOMINALE

Quante volte hai desiderato avere un punto vita perfetto?

E’ il sogno di ogni donna dai 15 ai 70 anni.

Oggi ti voglio parlare proprio di questa parte del corpo amata/ odiata da tutte non solo dal punto di vista estetico, ma anche “salutare”

Sicuramente è la parte del corpo in cui si tende più facilmente ad accumulare #grassoviscerale, il più pericoloso per l’organismo, che spesso si tramuta in quella fastidiosa “pancetta” che non ne vuole sapere di sparire nonostante la dieta e l’attività fisica.

Eliminare il grasso localizzato non è semplice, ma seguire alcuni accorgimenti può aiutare a potenziare l’effetto di un buon programma di dimagrimento e a ridurre il girovita.

MA COS’è IL GRASSO VISCERALE?

Il grasso localizzato a livello dell’addome, la cosiddetta “pancetta”, è chiamato grasso viscerale perché è indicativo della percentuale di grasso più vicino agli organi interni (viscere).

Se sei in sovrappeso , avrai quasi sempre una circonferenza addominale maggiore del normale.

I valori ideali si aggirano dagli 80 cm per le donne e 94 cm per gli uomini .

Chi ha una circonferenza vita superiore a 88 cm (per le donne) o a 102 cm (per gli uomini) dovrebbe fare maggiore attenzione, perché queste misure sono associate ad obesità viscerale e ad un rischio cardiovascolare elevato.

Salute in primis e bellezza dopo, sono quindi le forti motivazioni che ci spingono a ridurre il girovita o quantomeno a tenerlo sotto controllo.

E QUINDI, QUALI ACCORTEZZE E’ OPPORTUNO UTILIZZARE PER EVITARE CHE SI “DILATI TROPPO”?

Oggi ti svelo 5  consigli per combattere  questa battaglia contro i cm di troppo

  1. Limita gli zuccheri semplici

Dolciumi, succhi di frutta, soft drink come cola o aranciata, tè freddi ecc. non andrebbero consumati se il girovita non ha valori ottimali perché questi prodotti contengono molto zucchero, nemico numero uno della pancia piatta e del girovita snello. Ovviamente andrebbero consumati con moderazione tutti gli zuccheri semplici, anche quelli naturali come miele, fruttosio, zucchero di canna, malto, melassa, sciroppo d’acero, succo d’uva ecc. perché apportano sempre 4 kcal per grammo . Anche gli alcolici andrebbero aboliti perché contengono quelle che vengono definite calorie vuote, cioè che non apportano nessuna sostanza nutritiva ma solo centimetri di grasso sulla pancia.

2)Evita il junk food

Patatine, pop-corn,  gelati confezionati, merendine, prodotti industriali e tutti gli altri cibi definiti “junk food” (cibo spazzatura) sono ricchissimi di grassi , tra i quali anche quelli trans , nocivi per il punto vita e per la salute perché favoriscono l’aumento del tessuto adiposo. Questi alimenti sono spesso consumati come snack: una buona strategia per diminuire la circonferenza addominale è optare per spuntini più sani e nutrienti, come una coppetta di yogurt con un po’ di frutta fresca di stagione, un frullato al latte, un pugnetto (ca. 20 g) di frutta secca a guscio come noci , nocciole o mandorle.

3) Scegli alimenti ricchi di fibre

La frutta (fresca, secca ed essiccata), la verdura verde e a foglia larga (spinaci, bietole, ecc.), i legumi e i cereali integrali sono le principali fonti alimentari di fibre, che aiutano a raggiungere il senso di sazietà e riducono l’indice glicemico degli alimenti a cui sono abbinate. Non solo, un corretto apporto di fibre aiuta anche a favorire il benessere intestinale sgonfiando la pancia e prevenendo molti disturbi come stitichezza . Per limitare l’accumulo di grasso viscerale si consiglia quindi di aumentare il consumo di questi alimenti, ricordandosi di mangiare lentamente (ca. 40 masticazioni a boccone) in modo da incrementare ulteriormente l’effetto saziante delle fibre. È inoltre fortemente raccomandato il consumo giornaliero di 3 porzioni di frutta 2 di verdura preferibilmente cruda.

4)Bevi abbastanza acqua

Mantenere un adeguato livello di idratazione quotidiana contribuisce al buon funzionamento del cervello, dell’apparato cardiovascolare, dei reni, dell’intestino, dei muscoli, delle articolazioni, della pelle ed è anche utile al trasporto delle sostanze nutritive e all’ eliminazione delle scorie dall’organismo. Ogni giorno bisognerebbe bere almeno 8 bicchieri di acqua  , minerale o del rubinetto. Se si ha difficoltà a bere acqua durante la giornata si possono consumare tisane, infusi oppure brodi vegetali che, se assunti la sera, aiutano anche a conciliare il  sonno, altro elemento essenziale per tenere sotto controllo gli ormoni dello stress (es: cortisolo) che inducono un aumento del girovita. Il consiglio è quindi di bere 1,5-2 L di acqua al giorno .

5)Svolgi esercizi fisici  e trattamenti estetici mirati

Come abbiamo detto l’ attività fisica costante, abbinata alla giusta dieta, è la base indispensabile da cui partire per ottenere una riduzione del girovita.  L’attività fisica è indispensabile per  allontanare lo stress, che spesso porta a mangiare in modo incontrollato soprattutto cibi ipercalorici e non adatti al nostro girovita né alla nostra salute.  Ecco perchè ho ideato il mio metodo  #loseweight che mediante dei trattamenti combinati ad una rieducazione alimentare, ti assicura una perdita di centimetri proprio a livello viscerale associata alla perdita di peso.

Ricorda che tutto può cambiare compiendo un primo passo.

Dott.ssa Enrica Pulerà

Centro Med, Estetica e Nutrizione,

Avella 0818251535

 

 

 

Recommended Posts
Live Chat

Contatta la Dott.ssa Pulerà

Not readable? Change text.

Start typing and press Enter to search