fbpx

[Scopri perché alcuni alimenti creano dipendenza e come evitarli]

Hai mai avuto la sensazione che qualche alimento di cui ti nutri, anziché placare la fame, la alimenti?

Questa dinamica è molto più comune di quanto pensi ed è stata evidenziata per la prima volta in alcuni topolini da laboratorio.

Cosa è emerso?

Che la carenza  di vitamine e Sali minerali (di cui sono ricchi frutta e verdura freschi e a Km0)   dirotta le nostre scelte alimentari verso alimenti  ricchi in calorie vuote!

In questo studio i nostri toponi, che erano stati sottoposti ad un’ alimentazione carente in micronutrienti (Sali minerali e vitamine ) dirottavano la loro scelta verso bevande zuccherate e alcoliche; se però si correggeva questa carenza, si ripristinavano tutti i segnali regolatori interni e tornavano a bere acqua.

La stessa cosa avviene ogni volta che dirottiamo le nostre scelte alimentari verso i prodotti “industrializzati” ricchi di zuccheri e grassi, perché il nostro cervello continuerà a percepire la mancanza delle sostanze nutritive fondamentali di cui ha bisogno e invierà lo stimolo a cercarne ancora, chiedendo altro cibo.

Ma allora, quali sono gli alimenti che in realtà non svolgono la funzione di nutrimento, ma al contrario ci rendono sempre affamati?

Quelli spesso pubblicizzati in TV o che ci tentano dagli scaffali del supermercato. Non ci è noto che le multinazionali del settore alimentare, investono molti dollari nello studio delle percezioni sensoriali, cosa significa? Che studiano a tavolino “nuovi alimenti” che possano creare dipendenza.

Sono tre gli ingredienti chiave che attirano in noi, in maniera abnorme al pari delle droghe, le aree cerebrali: zucchero sale e grassi.

 

Hai mai sentito parlare di “Bliss Point”?

 

E’ il “punto di estasi” e corrisponde a una miscela di zucchero grassi e sale in grado di attivare al massimo le arie del piacere è della ricompensa senza però  segnalare al cervello di smettere di mangiare.

 

Vi siete mai chiesti perché aprendo un pacchetto di chips 1 tiri l’altra in modo irresistibile che ci sembra quasi impossibile smettere di mangiarle? Eh perché oltre il sale e grassi Ci sono tantissimi zuccheri sotto forma di amido da cui digeribilità è talmente rapida da attivare immediatamente la voglia della patatina successiva prima ancora che il cervello riesca a inviare il segnale di stop.

 

Quali sono gli ingredienti che potrebbero farci cadere nella Trappola di Non smettere più di mangiare?

 

Cominciamo ad eliminare dal nostro carrello:

 

  • Zucchero
  •  sale
  •  farine raffinate
  •  Oli idrogenati
  •  dolcificanti
  •  aromi artificiali
  •  esaltatori di sapidità
  •  coloranti
  •   Conservanti

 

 

a lungo andare possono intaccare la nostra salute in diversi modi:

  •  predisponendo al diabete

 

  •  malattie cardiovascolari

 

  •  Tumori

 

  •  disturbi dell’attenzione

 

  •  Iperattività

 

  •  deficit dello sviluppo cognitivo

 

  •  patologie neurodegenerative.

 

 

C’è però da sottolineare che l’obiettivo di questi alimenti non è solo quello di appagare il palato , ma quello di innescare un pericoloso circolo vizioso per cui più mangiamo più abbiamo fame (ragion per cui  quando decidiamo di evitare di mangiare zuccheri,  per i primi giorni andiamo in “crisi d’astinenza”)

 

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare chi è in sovrappeso o obeso e di solito parente di molti micronutrienti, vitamine e sali minerali che sono Infatti indispensabili  per un corretto funzionamento dei mitocondri che sono le centrali energetiche delegati alla trasformazione di cibo in energia. Ecco perché, anche se sembra un paradosso, spesso che ha molti chili in più a molta meno energia intracellulare.

 

Ma in che modo possiamo rimediare?

 

La risposta è molto più semplice di quello che si pensi.

 

Dobbiamo tornare a mangiare cibo vero, quello che la natura ha pensato per noi mirando a ritrovare facilmente il nostro equilibrio.

 

E’ necessario rieducare il nostro palato e i sapori naturali per poter ripristinare un rapporto normale con il cibo e ridurre al minimo l’acquisto e quindi il consumo di quei prodotti costruiti artificialmente.

 

Solo così potremmo gradualmente godere delle Bontà e dei benefici degli alimenti che Madre Terra ci ha messo a disposizione.

 

Se hai domande puoi contattarmi  a questo link

Dott.ssa Enrica Pulerà

Centro Med

Contatti

Recommended Posts
Live Chat

Contatta la Dott.ssa Pulerà

Not readable? Change text. captcha txt
0

Start typing and press Enter to search

VITAMINA D COVID 19trucchi fame